«Onde perfette», romanzo d’esordio del fidentino Paolo Amir Tabloni pubblicato da Errekappa.
DUE RAGAZZI NEL GORGO DEL MALE
Spaccio di droga, furti d’auto e intrighi mafiosi: una drammatica odissea dell’incoscienza
Un’avventura vissuta pericolosamente tra le strade dell’Italia e il sole dei Caraibi.
E’ ricco di imprevisti e di improvvise accelerazioni «Onde perfette» (Errekappa Edizioni, 15 euro), il primo romanzo di Paolo Amir Tabloni, che mescola il sapore del picaresco con alcuni toni del modello «Jack Frusciante».
Nato a Fidenza nel 1982, Tabloni nella sua scrittura fa confluire la vita: le emozioni, il gusto dolceamaro, le illusioni (e ovviamente le delusioni) della vita.
In questo gioca certo un ruolo importante la sua biografia, assai ricca nonostante la giovanissima età: agente di assicurazioni, calciatore (anche a livello professionistico), ex modello a Milano, l’autore rivela in queste pagine l’amore per i viaggi, insieme a un impulso all’esplorazione di nuovi orizzonti. E una passione trascinante per la scrittura. Peraltro Tabloni non è al suo debutto in ambito letterario: aveva esordito come poeta all’età di dodici anni, quando vinse il «Premio speciale» al concorso «Violetta di Soragna»…
…E allora non stupirà scoprire che «Onde perfette» è un piatto saporito in cui si gustano soprattutto tre ingredienti: la velocità della narrazione; il tema delle regole e della trasgressione; e la questione dei valori (amicizia, amore, lealtà), con cui il romanzo, nonostante l’apparenza sembri suggerire il contrario, finisce sempre per fare i conti…
…Va riconosciuto che il debutto di Tabloni presenta vari spunti interessanti , sia per la freschezza della storia, sia per il ritmo e per l’entusiasmo con cui l’autore condisce la narrazione.
Ovviamente, come sempre in questi casi avviene ed è giusto che avvenga, lo aspettiamo ora al varco del secondo romanzo.
Christian Stocchi